Terme di Montecatini a pochi giorni dalla messa in liquidazione o dalla svendita: il Comune intervenga.

1616746_205087503014941_418610028_nSi avvicina il 31 maggio 2017, data in cui scade il lasso di tempo entro il quale investitori interessati possono manifestare interesse nell’acquisto di tutti il comprensorio Termale di Montecatini attraverso l’acquisizione di Società Terme di Montecatini Spa.

La messa in vendita di questi beni avviene senza un piano, senza una visione complessiva della destinazione che un potenziale acquirente potrà dare a tutto l’insieme di beni che caratterizza storicamente e culturalmente la nostra città.

E’ possibile acquistare tutto il comprensorio termale per una cifra target che di aggira intorno a 20 M Euro.

Ci saranno manifestazioni di interesse? La quota minima di offerta che, se non raggiunta porta alla liquidazione della società è di circa 8,7 M Euro.

Il Movimento 5 Stelle di Montecatini Terme presentò un piano pochi mesi fa, secondo il quale si proponeva che la Municipalità si facesse carico di traghettare Società Tarme di Montecatini Spa verso un futuro degno di questo nome e che permettesse a Montecatini Terme di riconquistare parte del valore perduto. Il valore di riferimento per tale investimento da noi immaginato si aggirava per il Comune intorno ai 10 M Euro per la porzione di quote in mano a Regione Toscana. Davanti a questa cifra i più hanno gridato allo scandalo credendola troppo bassa: la realtà sta superando la fantasia.

Come M5S riteniamo che la Municipalità di Montecatini Terme dovrebbe prepararsi a presentare essa stessa una manifestazione di interesse in modo che la “call” non vada deserta e/o al minor ribasso.

Il rischio infatti è che non avendo le Terme ricevuto alcuna manifestazione di interesse entro la fine di questo mese , la Società passi in stato di liquidazione e quindi ad una stima valoriale di meno di 8,7 M Euro, e quindi passare poi al fallimento.

Qualsiasi privato può avere interesse a mirare a far fallire la Società per poi comprarla ad un valore della minimo e magari senza debiti Si voleva arrivare a questo punto o ci siamo arrivati per carenza di visione da parte della Governance Pubblica? Difficile dirlo.

Per migliorare il risultato di bilancio 2016 della società il Comune di Montecatini Terme ha acquistato per circa 3,5 M Euro, la sola Palazzina Regia e l’annesso piccolo parco con il monumento ai caduti, inventandosi la creazione di un Museo,che, per quanto carino, non presenta le caratteristiche di alcunché di risolutorio per lo sviluppo economico della città. Il finanziamento di circa 5,5 M Euro per questo progetto è arrivato dal CIPE. Certo è più facile mettere in piedi un piccolo museo di campagna che risolvere il problema delle Terme.

Si è gridato che la “Legge Madia” impedisce al Comune di Montecatini di investire nelle Terme. Non è vero, perché tale legge prevede che i Comuni possano investire in Società e beni che hanno lo scopo di mantenere e sviluppare l’identità storico culturale del contesto e che siano in grado di generare un livello notevole di sviluppo economico.

A noi sembra che per Montecatini il Comprensorio termale non risponde a questi requisiti.

A noi continua a sembra anche che l’Amministrazione Comunale abbia il dovere assoluto nei confronti della cittadinanza di gestire la situazione Terme fino ad un punto d’arrivo che garantisca un’evoluzione, eventualmente anche verso la privatizzazione totale o parziale, sulla base di un piano di valorizzazione e non snaturamento dell’identità di Montecatini.

Lo stato attuale dell’arte porta verso la svendita a privati del cuore di Montecatini Terme senza alcun piano o visione futura per la città.

Movimento 5 Stelle Montecatini Terme

Share Button
Pubblicato in Montecatini

INVITO ALL’EVENTO DEL 25 MAGGIO. INFORMAZIONI SUI BANDI EUROPEI PER LE PICCOLE IMPRESE.

2336127_img_20170323_wa0011Giovedì prossimo 25 maggio alla biblioteca comunale di Monsummano Terme in piazza IV Novembre, nella sala Walter Iozzelli si terrà un incontro con gli eurodeputati del Movimento 5 Stelle Laura Agea e Dario Tamburrano, riguardo ai bandi europei per le piccole e medie imprese.

Il tema trattato sarà come partecipare ai bandi, facendo richiesta per attingere ai fondi gestiti direttamente da Bruxelles, per i propri progetti di start up e di sviluppo.

L’evento è organizzato dai Meetup del M5S di Pieve a Nievole e di Monsummano Terme. Partecipa anche il consigliere regionale Gabriele Bianchi. La partecipazione è libera con inizio alle ore 21.

Share Button
Pubblicato in Senza categoria

Approvato il Quorum Zero: M5S esprime soddisfazione.

18447319_375616072834453_6258759288099795014_nIl M5S Montecatini Terme esprime la propria soddisfazione per l’approvazione, in Commissione Statuto e Regolamenti, della proposta di inserire nel regolamento per la partecipazione dei cittadini, il Referendum Comunale  propositivo con Quorum ZERO. Una rivoluzione culturale, da sempre sostenuta dal Movimento, che pone Montecatini T. tra le città all’avanguardia sulla Democrazia Partecipata. Ringraziamo i Consiglieri Morini e Rosellini per aver fin da subito condiviso questa idea e per essersi impegnati a convincere la propria parte, lavoro non facile, visto che anche nell’ultima seduta della commissione qualcuno esprimeva posizioni contrarie. un ringraziamento anche agli uffici per il grande lavoro svolto. Adesso attendiamo la stesura del testo definitivo, auspicando di arrivare in tempi rapidissimi al voto in Consiglio Comunale. Il Regolamento della Partecipazione che verrà adottato dal Comune di Montecatini è ampio e fornisce ai cittadini molti strumenti di partecipazione che saremo lieti di sostenere ed incentivare non appena approvati – M5S Montecatini T.”

Share Button
Pubblicato in Montecatini

Verso il Quorum 0: M5S Montecatini spinge sull’acceleratore.

QUORUM-ZEROReferendum Comunale: per la prima volta in città il Movimento 5 Stelle di Montecatini Terme ha portato avanti un esperimento di democrazia diretta chiedendo direttamente ai cittadini un opionione sul Quorum 0 per il Referendum Comunale.

La volontà dei votanti risulta in linea con quanto promosso e coordinato dal Movimento 5 Stelle in commissione Statuto e Regolamenti e cioè con la variazione al Regolamento Comunale che azzeri la soglia per rendere valida una valutazione referendaria comunale; forti di questo fatto e alla luce delle dichiarazione fatte a mezzo stampa dalla Maggioranza (nonostante la forte reticenza, da parte di alcuni consiglieri del Pd e del consigliere Silvia Motroni, a dare voce ai cittadini dopo le elezioni, adducendo motivazioni legate al loro prioritario diritto di governare), Cristiano Berti (portavoce M5S in consiglio comunale) cercherà di far approvare tale variazione già durante la prossima riunione della Commissione Statuto e Regolamenti, che si terrà giovedì 11 Maggio alle ore 11:30.

Leggi altro ›

Share Button
Pubblicato in Montecatini

Proiezione del Documento D’Inchiesta sulla Sanità Toscana: Sabato 29 Aprile a Monsummano Terme

ffI Meetup del Movimento 5 Stelle di Pieve a Nievole e Monsummano Terme invitano tutti alla visione del film documentario “Mani sulla Sanità: la Rivolta”, sabato 29 aprile alle ore 16 in piazza Martini 10, nella sala Walter Iozzelli della biblioteca “Giuseppe Giusti” di Monsummano Terme. Si tratta di un’approfondita inchiesta sul “nuovo modello” di sanità, oramai imposto in varie regioni d’Italia.

Alla proiezione seguirà un dibattito con la presenza dell’autore, il regista Giuliano Bugani, e la partecipazione del consigliere regionale Andrea Quartini, portavoce del Movimento 5 Stelle, membro della terza commissione del consiglio regionale, ossia quella che si occupa di tutela della salute.

Leggi altro ›

Share Button
Pubblicato in Monsummano

Buggiano, tariffe TARI: Lotti e Giovannini chiedono chiarimenti all’amministrazione.

18072871_10206859857653671_1828137499_nIn preparazione del CC, del 27_03_17 che riportava all’ODG l’approvazione del Bilancio di Previsione per le tariffe Tari, ( tariffa rifiuti ) dopo il dovuto studio dei documenti relativi, si evidenziavano incongruenze di calcolo tra le tariffe dell’anno 2017 e gli anni precedenti. Per questo sia il consigliere Giovannini del M5S, sia il consigliere Lotti del gruppo Onestà e trasparenza gente comune ed anche il consigliere Ghelli recentemente uscito dalla maggioranza, sono intervenuti durante la seduta del suddetto consiglio per chiedere spiegazioni. A tale richiesta il responsabile del settore Rag. Carlo Cappelli non ha risposto in modo esaustivo, lasciando dubbi e perplessità soprattutto riguardo ad una tassa calcolata in base al servizio del Porta a Porta che di fatto a Buggiano non è ancora attivo.

Leggi altro ›

Share Button
Pubblicato in Buggiano

Quorum 0%: M5S Montecatini esprime soddisfazione per la condivisione di intenti della maggioranza.

br2_referendumbo1“Il M5S è da sempre, anche a livello nazionale, per l’eliminazione del quorum dai referendum. Una soluzione che garantisce una più ampia espressione di democrazia partecipata. Sapere che la maggioranza in questo comune ha scelto di cambiare idea e condividere questa impostazione è per noi un orgoglio ed una vittoria. L’ostacolo che bloccava il regolamento in commissione sembra quindi superato adesso attendiamo di votarlo in Consiglio Comunale. Nel frattempo, però, restiamo in attesa dei risultati della nostra consultazione on line, per la prima volta nella storia di Montecatini i cittadini sono stati chiamati ad esprimere un opinione, lo abbiamo fatto per coerenza e senza aspettare un regolamento. “

Share Button
Pubblicato in Montecatini

Sicurezza edifici scolastici: nella scuola di Buggiano aule danneggiate, i cittadini gli ultimi a saperlo.

scuola-8X1000-300x211Continua il tour “Sicurezza nelle scuole” portato avanti dai consiglieri regionali del Movimento 5 stelle in collaborazione con i consiglieri comunali. E’ stato richiesto un sopralluogo alle scuole di Buggiano, anche alla luce degli ultimi episodi avvenuti presso la Scuola Elementare Salutati. Nel Settembre scorso è avvenuto il distaccamento di parte dell’intonaco dal soffitto di un’aula fortunatamente senza danni a persone o cose. Dopo i dovuti sopralluoghi dei Vigili del Fuoco la situazione è stata dichiarata non pericolosa.

Proprio al riguardo il M5S nel C.C. n°25 del 08/09/2014 aveva presentato una mozione per recuperare contributi per l’edilizia scolastica dai fondi dell’8 x mille, approvata all’unanimità. Un possibile approvvigionamento di risorse, in un momento di tagli continui agli enti comunali, che l’amministrazione ha snobbato e sottovalutato. Serve più attenzione nel non sprecare certe opportunità nell’ambito economico.

All’epoca infatti il Sindaco non si prodigò per ricevere tali fondi e dichiarò che le strutture scolastiche di Buggiano non necessitassero di manutenzione perchè ritenute in buone condizioni. La manutenzione però serve proprio per MANTENERE le buone condizioni e proprio per evitare simili incidenti che per puro caso sono accaduti con le aule deserte. In tutto questo si nota superficialità nell’operare da parte delle istituzioni e dei tecnici che troppo spesso mancano di scrupolosità. Anche la palestra, frequentata assiduamente da studenti, sportivi e cittadini, ha subito numerosi danni, tanto da renderla inutilizzabile in varie occasioni. Di tutto questo l’Amministrazione non rende conto nè alla cittadinanza, con comunicazioni pubbliche, né all’intero Consiglio Comunale informando ufficialmente le opposizioni. Condivisione necessaria al fine di decidere e operare in trasparenza.

La mancanza di apertura e confronto con tutto ciò che non rientra nel gruppo di maggioranza di governo, ribadisce ancora una volta la supponenza e la presunzione di questa amministrazione che non accetta consigli da nessuno ritenendosi onnipotente e infallibile.

“Il confronto costruttivo e la collaborazione producono sempre risultati migliori.”

Share Button
Pubblicato in Buggiano

Buggiano, il Comune rimane chiuso il sabato per riposo settimanale e il cittadino? Senza servizi!

sabatochiusoRaccogliendo le proteste e le segnalazioni di molti cittadini, il M5S presenta un’interrogazione al Sindaco Taddei inerente la recente variazione di orario degli uffici comunali che abolisce l’apertura del sabato mattina, con il conseguente disagio per gli utenti. In un contesto sociale dove i servizi e le attività cercano di andare incontro alle esigenze dei cittadini agevolando la fruibilità degli stessi nella quotidianità, il comune di Buggiano decide di andare controtendenza, fregandosene.

Leggi altro ›

Share Button
Pubblicato in Buggiano

Via il gettone ai Capogruppo

salvadanaioIn data odierna abbiamo ricevuto copia del parere redatto dal Segretario Comunale inerente la nostra richiesta, protocollata in data 16 Febbraio 2017, circa la regolarità o meno della corresponsione del cosiddetto “gettone di presenza” erogato per le Conferenze dei Capogruppo Consiliari.

Come pensavamo e ci aspettavamo si tratta di un parere negativo, che accoglie cioè totalmente la nostra tesi. E’ certamente una questione di poco conto per un Comune come il nostro, Monsummano Terme, dove questo tipo di Commissioni sono sporadiche, parliamo di poche migliaia di euro nell’arco di una legislatura. Ma come da sempre riteniamo noi del Movimento 5 Stelle, ogni problematica, piccola o grande che sia, deve restare dentro i limiti della legalità, soprattutto quando si parla di Soldi Pubblici.
Già la Corte dei Conti della Toscana prima e della Lombardia in seconda battuta si erano espresse in tal senso, eliminando, di fatto, il pagamento del gettone. Fin da oggi, dunque, questa piccola spesa viene abolita anche nel nostro Comune.

Movimento 5 Stelle Monsummano Terme

Share Button
Pubblicato in Senza categoria