Un’Amministrazione in Letargo

Schermata 2018-11-18 alle 13.55.56

Siamo purtroppo a constatare come l’attuale Amministrazione, che, ricordiamo, ha il compito di controllare e monitorare lo stato del Territorio e dei Servizi, non risulti affatto attenta alle numerose criticità presenti né a cogliere le opportunità che si presentano utili al mantenimento o miglioramento degli stessi.

Molti dei problemi che si riscontrano quotidianamente nel nostro Comune vengono segnalati da semplici Cittadini o da forze politiche collocate all’opposizione. Come se chi amministra non avesse occhi per vedere quello che accade nel proprio ambito di competenza e non esercitasse, se non parzialmente, quell’opera di controllo a cui è stato demandato.
E’ il caso, ad esempio, della discarica abusiva lungo la “Variante del Fossetto” che, prima di essere bonificata, ha richiesto varie segnalazioni da parte di privati oltre che dal Movimento5Stelle locale. Altra azione intrapresa dai Consiglieri Cioni e Natali è stata quella di “impegnare” l’Amministrazione stessa a un uso più consapevole, e al passo con i tempi, di materiali monouso ed ecosostenibili in sostituzione della plastica all’interno degli edifici comunali.

Lo stesso Consigliere Natali, da Bruxelles dove, recentemente, ha partecipato  a un aggiornamento inerente l’accesso ai fondi europei, ha segnalato, informalmente e con  spirito collaborativo, all’assessore  preposto, la presenza di un bando pubblico fruibile da tutti i Comuni. Detto bando riguardava la possibilità di accedere a un “fondo voucher” utilizzabile per l’installazione del wi-fi gratuito all’interno del territorio comunale. Da quanto ci risulta la nostra Amministrazione non solo non ne era a conoscenza, ma non ha nemmeno partecipato e non ha quindi colto tale opportunità!

Altra proposta che stiamo redigendo è quella di rendere gratuita la telefonata al gestore dei rifiuti. Attualmente chi ha necessità, per qualsiasi motivo, di mettersi in contatto con Alia usando il cellulare è costretto a subire costi anacronistici. Il Movimento 5 Stelle di Monsummano ritiene che questi costi non debbano essere pagati e che il gestore debba mettere a disposizione per gli utenti una numerazione telefonica “normale”. Con i costi che sosteniamo per le bollette ci pare il minimo! Siamo convinti e lavoriamo affinché il cittadino non debba essere sempre considerato come una “mucca da mungere”.

Movimento5Stelle Monsummano Terme

 

Share Button