Niente di nuovo dal consiglio comunale.

seggioloneUna bomba le accuse del consigliere comunale Giuseppe Mezzatesta, della maggioranza di centrosinistra di Pieve a Nievole, che si è appena dimesso: scarsa comunicazione all’interno della maggioranza e assenza di informazioni sui provvedimenti da prendere. Nei mesi scorsi sono stati votati il bilancio comunale, le opere pubbliche del prossimo triennio, le tasse comunali da far pagare ai cittadini. Si sono prese decisioni su viabilità, raddoppio della ferrovia, varianti del piano strutturale.

Se senti puzza di marcio e resti seduto incollato al seggiolone 4 anni e 10 mesi, mi devi spiegare perché ci hai messo così tanto a smuoverti. Il Movimento 5 Stelle non ė sorpreso dal gesto di Mezzatesta. Da anni ormai in città girano voci di malumori all’interno della maggioranza della Sindaca Diolaiuti, questa è solo l’ultima conferma. Sta il fatto che queste dimissioni siano arrivate fuori tempo massimo!

Viene da chiedersi sulla base di quali informazioni e documenti il consigliere Mezzatesta abbia votato  fino a oggi, compattamente con la maggioranza. Da quanto tempo perdura la mancanza di comunicazione? Perché la decisione l’ha presa solo adesso? E gli altri Consiglieri di maggioranza? Erano a conoscenza di quello che stavano approvando? Era l’unico Giuseppe Mezzatesta a obbedire coi paraocchi a “ordini di scuderia”?
Solo a fine legislatura sta emergendo quello che denunciamo da anni dal MoVimento 5 Stelle di Pieve a Nievole, riguardo a una Sindaca (bersaniana? rossiana? renziana? martiniana?) che decide delle sorti di Pieve a Nievole e dei pievarini al chiuso del proprio ufficio, consultandosi con ? e escludendo i consigli e le opinioni dei cittadini, delle forze di minoranza, dei Comitati e anche dei consiglieri di maggioranza.

Facendo confusione tra il Comune, che dev’essere gestito in modo più trasparente, e il partito, dove fino a un certo punto può fare anche ciò che vuole. Cosa che anche Mezzatesta gli ha permesso di fare per 4 anni e 10 mesi, salvo dichiararsi vittima a due mesi dalle elezioni. Niente di nuovo.

Share Button